Roberti: «L’intolleranza dell’insegnante che ha rimosso il crocifisso non può rimanere impunita: lo sostituiscano con un collega più rispettoso»

Trieste, 24 ottobre 2014

«La rimozione del crocifisso dall’aula è un gesto di intolleranza inammissibile, specie se commesso da un insegnate: ritengo pertanto giusto che, senza perdere tempo con inutili sanzioni o diffide, la sua cattedra venga assegnata a uno dei tanti colleghi precari più degni e rispettosi. Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti attacca Davide Zotti, il professore del Carducci che durante una lezione ha staccato dal muro il simbolo della religione che unisce la stragrande maggioranza dei cittadini per poi lasciarsi andare a un mini-comizio contro la Chiesa cattolica. Sono sconcertato –esordisce Roberti- per l’intolleranza di Zotti, manifestatasi con la rimozione del crocifisso che, si sia fedeli o meno, rappresenta uno dei cardini della nostra società nonché elemento fondante della nostra cultura. Il professore in questione si è forse interrogato se il suo gesto potesse mancare di rispetto ai ragazzi o si è chiesto se la sensibilità di qualcuno potesse essere urtata? La sensazione è che purtroppo l’arroganza di chi ha una visione stravagante e minoritaria sul concetto di matrimonio abbia prevalso sui diritti degli alunni.

Leggi tutto...
 
Roberti: «A cosa si deve il silenzio del Pd sullo scandalo Coop?»

Trieste, 20 ottobre 2014

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti punta l’indice contro le responsabilità della politica nel tracollo delle Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli. Premesso che non è compito mio valutare se via siano stati o meno reati, e che toccherà com’è ovvio alla magistratura associare tali responsabilità a dei nomi, non posso non indignarmi per una situazione che sta per ripercuotersi pesantemente su 650 dipendenti e 17mila soci, che rischiano complessivamente di perdere 110milioni di euro. L’istanza di fallimento presentata dalla Procura della Repubblica –continua Roberti- è un campanello d’allarme che suona con l’intensità di un terremoto su una città già alle prese con numerose difficoltà economiche ed occupazionali: possibile che tra il Consiglio di amministrazione e i partiti a cui gli stessi consiglieri rispondevano nessuno fosse al corrente della situazione o abbia avuto il coraggio di esporsi? Una cosa è certa: il Partito Democratico, che vuole far credere ai cittadini di essere cosa terza rispetto alla “vecchia politica”, si è piegato con immenso piacere alle logiche da prima Repubblica che dominavano le Coop, incurante del destino dei lavoratori e dei piccoli risparmiatori che hanno deciso di investire in buona fede in questa realtà.

Leggi tutto...
 
Roberti: «Nuovi atti vandalici contro la sede della Lega»

Trieste, 18 ottobre 2014

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti rende noto che, nella notte tra venerdì e sabato, mani ignote hanno imbrattato portone, muri e finestre della sede del Carroccio di via Machiavelli. Mentre noi stavamo definendo gli ultimi dettagli prima della partenza verso Milano –spiega Roberti- dove oggi stesso si terrà la manifestazione “Stop immigrazione”, le mani dei soliti ignoti hanno pensato bene di lordare con della vernice rossa il palazzo in cui è ospitata la sede provinciale del partito. Siamo di fronte all’ennesimo episodio che vede la Lega Nord vittima dell’intolleranza di alcune frange estremiste di sinistra, incapaci di confrontarsi in maniera civile e buone solo a mettere in atto azioni intimidatorie o a lordare il patrimonio, incuranti del fatto che poi le spese per il ripristino delle loro bravate ricadranno inevitabilmente sulla collettività. Mi auguro che nelle prossime ore il centrosinistra intenda dissociarsi ufficialmente: pur non essendo ovviamente direttamente responsabili –insiste il segretario leghista- i rappresentanti del Partito Democratico e dei suoi alleati, non condannando l'accaduto, farebbero il gioco di quei movimenti antidemocratici che, spesso impuniti, si permettono di intimidire persone e violare le più basilari regole del vivere comune. Posso solo promettere –conclude Roberti- che dal 2016, quando assumeremo la guida di Trieste, la musica cambierà e ci sarà maggior rigore nel far rispettare tanto la proprietà privata quanto il bene pubblico.

 
Roberti: «Le parole di Furlanic sull’occupazione titina sono inaccettabili: si dimetta»

Trieste, 16 ottobre 2014

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti interviene a seguito delle dichiarazioni rilasciate dal presidente del Consiglio comunale sulla asserita liberazione di Trieste da parte del IX Korpus di Tito. Il clima a palazzo Cheba continua a essere surreale –esordisce Roberti-: di fronte a una città che boccheggia, l’ala sinistra della maggioranza accusa il sindaco di aver assunto posizioni ultraconservatrici mentre quest’ultimo risponde facendo bocciare al Pd la mozione di Sel sull’articolo 18, tema peraltro, al pari di quello relativo alle unioni civili, su cui l’amministrazione comunale non ha alcuna competenza. In buona sostanza il centrosinistra, anziché occuparsi dei problemi reali dei cittadini, insiste con teatrini in pieno stile baruffe chiozzotte, abbandonando così Trieste al proprio destino. L’ultima uscita di Furlanic ha poi superato ogni limite di decenza: sostenere che la liberazione di Trieste fu merito dell’esercito di Tito non solo rappresenta un falso storico, in quanto i nazisti avevano lasciato la città la notte tra il 29 e il 30 aprile 1945, ma punta inoltre irresponsabilmente a riaprire una ferita profonda: la stragrande maggioranza dei triestini ha infatti vissuto quei 40 giorni come una seconda occupazione, in particolare per le violenze perpetrate ai danni della comunità.

Leggi tutto...
 
Roberti: «Accattonaggio: sindaco sordo alle richieste dei cittadini»

Trieste, 20 ottobre 2014

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti torna alla carica sui mendicanti che popolano la città e punta l’indice contro l’inerzia della maggioranza. A metà settembre, invitati a partecipare alla conferenza dei capigruppo in Comune sui temi della sicurezza e del degrado urbano, abbiamo presentato un’ordinanza da sottoporre alla firma del sindaco per contrastare il fenomeno dell’accattonaggio a Trieste. Un’iniziativa –spiega Roberti- figlia delle condivisibili lamentele di cittadini e pubblici esercenti costantemente importunati da mendicanti che, spesso attraverso l’esibizione di deformità o l’utilizzo di minori e animali, non contribuiscono certo a migliorare l’immagine di una Trieste già abbandonata al proprio destino da una classe dirigente inadeguata. L’ultimo episodio risale proprio a sabato, quando una questuante ha molestato una coppia di sposi di fronte al Comune con un’insistenza tale, protrattasi anche durante la cerimonia in sala matrimoni, da rovinare uno dei più bei momenti nella vita di queste due persone.

Leggi tutto...
 
Roberti: «Il Comune tace sulla mancata proroga al pagamento di Tasi e Tari e la Regione china il capo a un taglio di 4 miliardi agli enti locali»

Trieste, 17 ottobre 2014

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti spara a zero sull’amministrazione Cosolini in merito al mancato differimento del pagamento di imposte e tasse comunali e sul silenzio di Serracchiani sui tagli previsti nella legge stabilità. Palazzo Chigi ha deciso: anche Trieste e Muggia beneficeranno, a seguito della violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sulla provincia, di una proroga per il versamento delle imposte e dei tributi statali, ma non di quelli di competenza comunale e regionale. Famiglie e imprese si troveranno così a dover versare Tasi, Tari e Irap entro le scadenze ordinarie: una presa in giro –commenta Roberti- per una popolazione già messa alle strette dalla crisi economica e duramente colpita dall’alluvione. Commercianti e cittadini si vedranno costretti ad abbandonare scope e stracci, usati per ripulire fori commerciali e abitazioni, per correre a fare la fila agli sportelli e pagare a un Comune inefficiente bollettini tra i più cari del Paese.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 57
Chiediamo il tuo contributo chiaro e trasparente per finanziare la grande battaglia federalista per la Libertà' della Padania!