Palazzo Galatti approva la mozione della Lega Nord per riconoscere la precedenza ai triestini nell’accesso ai servizi assistenziali

Trieste, 14 novembre 2014

Il segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti e il capogruppo in Provincia Paolo Polidori esultano per l’approvazione di una mozione atta a garantire la priorità ai residenti nell’accesso ai servizi assistenziali. Premesso che è compito di qualsiasi istituzione politica farsi carico dei bisognosi –si legge nel testo presentato dalla Lega-, atteso che il Comune di Trieste ha già offerto ospitalità e vitto a numerosi migranti ed evidenziato che lo stesso Comune verrà in soccorso ai cittadini che si sono visti aumentare il canone di locazione Ater in maniera sproporzionata rispetto al loro reddito, il Consiglio provinciale impegna la presidente a garantire un’equa dignità assistenziale in primo luogo alla nostra gente, riconoscendo il principio di priorità ai residenti. La mozione è stata approvata con il voto favorevole di tutti i gruppi di opposizione, ai quali si sono aggiunti Fabio Longo del gruppo misto e Majda Canziani dell’Italia dei Valori, mentre al momento del voto è uscita dall’Aula la rappresentante dei Cittadini Elisabetta Sormani. Siamo felici che, a dispetto del consueto ostruzionismo del Partito Democratico, si sia finalmente riusciti a far passare un concetto fondamentale: da troppo tempo infatti –spiegano Roberti e Polidori- i triestini vengono scavalcati nelle graduatorie per l’accesso ai servizi assistenziali. Ora, grazie alla nostra mozione, tutto ciò non avrà più luogo e la nostra gente potrà beneficiare, in caso di bisogno, di aiuti da parte della Provincia in tempi più rapidi e senza doversi mettere in coda agli ultimi arrivati.

 
Ultimi articoli: