Prossimi appuntamenti dell’On.Massimiliano Fedriga

Sabato 30 aprile

Incontro con i cittadini: dalle 10 alle 12 presso il gazebo del candidato al Consiglio comunale Pierpaolo Roberti, in via San Nicolò angolo via San Spiridione.


Domenica 1 maggio
 
“Colazione con la Lega Nord”: a partire dalle 10, presso il gazebo di piazza della Borsa, si parlerà di programmi amministrativi davanti a una tazza di caffè e a un cornetto. Sarà presente anche il candidato presidente della Provincia Paolo Polidori.

Lunedì 9 maggio
 
Banchetto informativo dalle 12.30 alle 14 davanti alla sede di Allianz in largo Irneri, per esporre agli elettori le proposte della Lega in materia di lavoro.

 

 
Intervista On.Massimiliano Fedriga rilasciata al settimanale Citysport
Triestina a rischio retrocessione, Pallacanestro Trieste ai play-out per restare in terza serie, Pallamano in seconda lega dopo i fasti di un tempo. Per quale motivo lo sport triestino è in crisi?

Le cause sono molteplici e concatenate. Anzitutto ci sono sempre meno privati dotati di risorse per poter gestire società comunque onerose, che spesso richiedono ingenti investimenti iniziali. Le prospettive di fare utili sono poi messe ulteriormente a rischio da introiti costantemente in calo, sia in fatto di diritti televisivi che di proventi da sbigliettamento. Il decremento di pubblico lo possiamo leggere invece sotto due lenti: la disaffezione verso squadre senza “bandiere”, prive di vivaio e dunque di solide radici sul territorio, e l’opportunità offerta dalle emittenti televisive di vedere calcio di alto livello dal divano di casa propria. Trieste è sì un capoluogo di Regione, ma è anche la Provincia più piccola d’Italia e, in quanto tale, vive le stesse difficoltà della maggior parte delle altre realtà sportive nazionali.

Come possono intervenire le istituzioni e il candidato sindaco in particolare per evitare il possibile tracollo societario della Triestina?

Leggi tutto...
 
Conferenza stampa - invito

Trieste, 27 aprile 2011

Si rende noto che venerdì 29 aprile alle ore 12 avrà luogo, presso il gazebo elettorale della Lega Nord in piazza della Borsa, una conferenza stampa dal titolo “Ambiente: dalla Lega un piano energetico per ridurre gli sprechi e migliorare i servizi”.

Relatori:
Massimiliano Fedriga – candidato sindaco
Paolo Polidori – candidato presidente della Provincia
Jacopo Nani Mocenigo – candidato al Consiglio comunale

La vostra presenza sarà particolarmente gradita.

 

 
Fedriga: «”Trieste città accessibile”, per residenti e turisti»

Trieste, 23 aprile 2011

«Un piano della mobilità per una Trieste moderna, in linea con le esigenze di residenti e turisti.»

Il candidato sindaco della Lega Nord on. Massimiliano Fedriga pone l’accento su un’altra priorità, che dovrà impegnare la prossima amministrazione comunale.
«Dobbiamo smetterla con gli interventi spot –spiega il deputato-, utili sì ad affrontare la contingenza ma che non offrono nessuna prospettiva di medio-lungo respiro. I piani del traffico, dei parcheggi, delle pedonalizzazioni non devono essere più azioni isolate bensì interconnesse.»
«La proposta dalla Lega è dunque dotare la città di un nuovo piano della mobilità integrato –continua Fedriga-, con cui affrontare contestualmente i problemi legati alla viabilità e alla sosta dei mezzi, quelli attinenti all’estensione delle zone pedonali e le lacune nel servizio di trasporto pubblico.»
«Un altro aspetto fondamentale che interessa tanto i nostri concittadini quanto i turisti –insiste Fedriga-, è l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche. Non si tratterebbe solo di un dovuto atto di civiltà nei confronti dei portatori di handicap, degli anziani e dei genitori con bambini, ma permetterebbe anche di affrontare la possibilità di potenziare la diffusione di mezzi di trasporto alternativi, quali i veicoli elettrici e le biciclette, sulla scorta dell’esperienza di molte importanti città europee.»

 

 
Intervista On.Massimiliano Fedriga rilasciata al portale comuni-italiani.it
Tra emergenze e possibilità di sviluppo, quali sono le priorità del territorio?

Su tutte, il rilancio dell’economia locale: sia attraverso lo sviluppo delle attività portuali e l’incremento del turismo, che favorendo la nascita di nuove imprese e tamponando la fuga dei nostri giovani all’estero.

Rispetto a queste priorità, come si articolerà la sua campagna elettorale?

La mia campagna è fondata sull’ascolto, dai singoli cittadini alle associazioni, dalle imprese alle categorie. Sono infatti convinto che la prima qualità di un sindaco e di un amministratore in genere debba essere la capacità di fare sintesi tra le diverse esigenze manifestate dal territorio.

I tre aspetti qualificanti del suo programma.

Lavoro, attraverso agevolazioni per le nuove attività capaci di creare occupazione; tutela dei residenti, attribuendo a essi un punteggio bonus nelle graduatorie per l’accesso agli asili nido, all’edilizia popolare e alle borse lavoro comunali; piano della mobilità integrato, per migliorare la qualità della vita dei residenti e favorire contestualmente lo sviluppo del turismo.

I suo primi 100 giorni da sindaco. Quali atti avranno la precedenza su tutto il resto?

Leggi tutto...
 
Fedriga: «Porre fine al familismo per una nuova politica del merito»

Trieste, 26 aprile 2011

«Stop alla parentopoli, sì a una nuova politica che premi i più meritevoli.»


Il candidato sindaco della Lega Nord on. Massimiliano Fedriga si schiera così con fermezza contro la presenza di parenti di amministratori all’interno della macchina pubblica.
«L’indicazione di familiari nelle Giunte e nei Cda a nomina pubblica rappresenta un malcostume verso il quale il prossimo sindaco non dovrà restare indifferente. Il trend va invertito –spiega Fedriga-, sia in nome di una maggior efficienza degli enti interessati che di un auspicato riavvicinamento tra istituzioni e cittadini.»
«Non possiamo pensare di riguadagnare la piena fiducia della gente –insiste il parlamentare-, se noi politici non diamo per primi qualche importante segnale di rinnovamento. È dunque prioritario che le amministrazioni pubbliche e le società partecipate o controllate non siano più uffici di collocamento per i parenti di questo o quell’amministratore.»
«Il nuovo principio di responsabilità di cui mi faccio promotore dovrà pertanto imporre dei severi blocchi all’accesso a tali funzioni, che –secondo Fedriga- dovranno essere affidate a persone non solo meritevoli ma anche libere da legami parentali con amministratori pubblici.»
«Solo così –conclude Fedriga- si potrà dare spazio a una vera politica del merito, abbandonando ogni autoreferenzialità in favore di soluzioni realmente in linea con gli interessi dei cittadini.»

 

 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 Succ. > Fine >>

Pagina 54 di 57
Chiediamo il tuo contributo chiaro e trasparente per finanziare la grande battaglia federalista per la Libertà' della Padania!